prezioso come un ricamo antico.

quando prendo in mano questo libro è come lenzuolo, di quelli che hanno i ricami ai lati.

quelli che le nonne e le mamme delle nonne lasciando in dote alle nipoti.

 

inizialmente pensavo che non sarei stata capace di parlarne.

perchè in fondo è un libro che non va raccontato, quando lo si apre tutto arriva in modo silenzioso e forte.

e poi perchè mi piace così tanto che non mi vengono le parole.

però voglio provarci a farle uscire.

 

“Un giorno, senza un perchè” è un albo illustrato da Monica Barengo e scritto da Davide Calì ed è edito da Kite edizioni.

non so da dove iniziare.

forse dalla storia, quella del signor I.,un uomo dagli occhi dolci e sognanti al quale una mattina, senza un perchè, spuntano le ali.

il signor I.consulta varie persone sul perchè di queste ali:il dottore, la madre(che le dice che “in famiglia nessuno aveva mai avuto le ali.forse un lontano cugino le aveva avute, ma da piccolo.), la vicina di casa, il custode; nessuno riesce a dargli una spiegazione, il capo ufficio addirittura gli dice di toglierle perchè non si addicono al lavoro.

poi l’uomo saggio dice che tutte le cose hanno un perchè, ma in questo caso non sa quale.

 

poi.

un giorno senza un perchè 5

poi il signor I.incontra una ragazza.una ragazza con le ali.

“eccoti finalmente.ti ho cercato tanto.”

un giorno senza un perchè 6

 

le illustrazioni di Monica Barengo(che è l’illustratrice del mio cuore, nel senso che riesce a tradurre le parole del mio cuore)sono dei ricami preziosi su un lenzuolo prezioso.

i colori sono autunnali, romantici, sanno di carta antica.

tutto, l’abbigliamento e le pettinature dei personaggi, le persone incontrate dal signor I.(mestieri che non esistono quasi più: il custode, l’uomo del negozio di cravatte), gli oggetti(come il telefono!), i luoghi fanno entrare in un’epoca passata.io, per esempio, respiro gli anni cinquanta.

 

ho un segreto.

credo che sia il libro sull’Amore più bello che ci sia.

perchè parla della speranza(quella che il signor I., anche se scoraggiato, non abbandona mai).

perchè parla del destino, che c’è, e le sue risposte arrivano forti se ci si lascia guidare dal cuore.

perchè parla di pazienza e resistenza.

perchè parla di due ali che possono sembrare due cose strane a tutto il mondo, ma sono il prolungamento della nostra anima, e ad un certo punto spuantano per cercare l’anima di qualcun’altro.

“Un giorno, senza un perchè”è un albo che mi sento di suggerire veramente a tutti, grandi e piccoli( dai tre anni in su) perchè fa bene al Cuore,

la canzone di questa storia, per me è “estate” di bruno martino

un giorno senza un perchè 7

se vi piace questo libro potete acquistarlo qui :

http://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?t=lestorieinval-21&o=29&p=8&l=as1&asins=8867450301&ref=tf_til&fc1=000000&IS2=1&lt1=_blank&m=amazon&lc1=0000FF&bc1=000000&bg1=FFFFFF&f=ifr

Annunci

le piccole storie: “Amelia vuole un cane”.

lo so, il riferimento ad Amelié stavolta è palese.
ammetto che la prima cosa che mi ha colpito di questo libro è il titolo.
non solo perchè la protagonista, appunto, si chiama Amelia, ma anche perchè dal titolo si intuisce l’argomento:un desiderio che accomuna molti bimbi,un cane!

amelia vuole un cane 1
e, come molto spesso accade, il papà della protagonista all’inizio non accoglie questa richiesta come vorrebbe Amelia:
“no, Amelia, non possiamo prendere un cane.

amelia vuole un cane 3
I cani abbaiano e richiedono molte cure”, si sente rispondere la bambina.
e così , il forte desiderio di ottenere ciò che vuole, spinge la piccola protagonista ad applicare una strategia: proporre al papà altri animali:un cavallo, un elefante, una balena!

amelia vuole un cane 4
grazie a questo dolce stratagemma, che fa ridimensionare al papà la richiesta della figlia, Amelia riesce ad ottenere ciò che vuole!

“Amelia vuole un cane” di Tim Bowley e André Neves (edizioni kalandraka) è un libro un pò per tutti, per grandi e piccini.
perchè parla di una storia nella quale molti bimbi possono rispecchiarsi(e magari, perchè no,può suggerire delle idee!)
perchè parla di una storia nella quale anche molti genitori possono rispecchiarsi.
perchè ci dice che i desideri dei bambini, qualsiasi essi siano, vanno sempre compresi e accolti con serietà, senza sminuirli.
perchè, con le sue illustrazioni fiabesche e allo stesso tempo contemporanee(gli inserti della carta di giornale mi piacciono tanto!) fa sognare tutti.

 

se volete acquistare on line questo libro seguite il link qui sotto :

http://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?t=lestorieinval-21&o=29&p=8&l=as1&asins=889593315X&ref=tf_til&fc1=000000&IS2=1&lt1=_blank&m=amazon&lc1=0000FF&bc1=000000&bg1=FFFFFF&f=ifr